“Pi Greco Day”

0
85

Progetto di plesso alla Vittorino da Feltre

In occasione del “Pi Greco Day”, ovvero il giorno del Pi Greco, gli alunni della scuola primaria “Vittorino da Feltre” hanno festeggiato la settimana matematica che va dall’11 al 15 marzo cimentandosi in un laboratorio di… pasticceria.

Ebbene proprio così: le preparazioni culinarie sono matematica.

E allora tutti pronti a calcolare le dosi esatte di farina, zucchero, uova, lievito, aromi da impastare per ottenere profumati panetti di pasta frolla da stendere.

Una volta pronta, si è dato il via agli stampi e così, come per magia, sono comparsi nei vassoi più di 100 biscotti a forma di Pi Greco e tanti numeri delle prime cifre della costante matematica 3,14.

Eh sì!

Il Pi Greco Day si festeggia il 14 del 3° mese perché, nel sistema anglosassone, la data si scrive 3/14 (valore del pi greco) quindi il 14 marzo che, strano a dirsi, è anche l’anniversario della nascita di… Albert Einstein, celebre fisico tedesco.

Che coincidenza strategica, vero?

Il Pi Greco è detto anche costante di Archimede, dal nome dell’illustre matematico siracusano che per primo ne calcolò esattamente il valore. Prima di lui ci avevano provato i Babilonesi, poi gli Egizi e infine i Cinesi.

Matematica e storia: che bel binomio!

Insomma… sembra proprio che fosse importante per i popoli antichi conoscere il rapporto tra la circonferenza e il diametro del suo cerchio.

Aritmetica e geometria: che bella combinazione!

Ma torniamo al presente.

Grazie ai genitori volontari che, con la consueta pazienza, collaborazione e disponibilità, hanno prima cotto nelle loro cucine i biscotti e poi ne hanno organizzato la vendita, i dolcetti di pasta frolla sono arrivati nelle case degli alunni pronti per essere assaggiati.

E dire che, per molti scolari, la matematica è difficile da… gustare e da… digerire!

Trinchera Antonella
Insegnante di classe quinta, scuola primaria “Vittorino da Feltre”

Previous articleHaiku e versi liberi
Next articleSpazio Bisciò: una primavera ricca di attività

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here