Dino: 1 anno negli USA

0
718
La mia esperienza negli Stati Uniti non la dimenticherò mai. E’ stata qualcosa di emozionante, eccitante, sotto qualche aspetto addirittura indescrivibile.
Le persone che devo ringraziare per aver reso lo scorso anno il migliore della mia vita, sono: la mia famiglia, che ha saputo accogliermi e trattarmi come un figlio, i miei amici a scuola, con cui ho condiviso momenti indimenticabili e che mi hanno permesso di esprimere me stesso, e gli altri Afser, con cui ho potuto confrontarmi e conoscere un qualche cosa in più riguardo le loro culture.
Una volta tornato mi è stato chiesto di descrivere la mia esperienza in tre parole. Io ho risposto: unica, indimenticabile, utile.
Unica perché speciale nel suo genere e diversa da tutte le altre degli studenti Afs, indimenticabile perchè le esperienze che ho vissuto e le conoscenze che ho fatto mi rimarranno per sempre e perché è stato un anno davvero emotivamente coinvolgente ed infine utile in quanto mi ha permesso di conoscere una cultura nuova ed essere parte di essa, perché mi ha saputo mettere alla prova, regalandomi poi delle soddisfazioni immense e perché ha saputo farmi crescere e maturare facendomi sentire in qualche modo un po’ più grande.
Un “bagaglio”, quello che porto, ricco di ricordi, momenti speciali, situazioni difficili, nuove amicizie e persone incontrate, che mi fa sentire ovunque io vada come un po’ più a casa, ma specialmente che mi dà  la certezza di avere, anche se dall’altra parte del mondo, una famiglia e degli amici che mi vogliono bene e di cui non mi scorderò mai.