Il progetto “Pane e Cinema”

0
616

L’Associazione culturale “Luciano Vincenzoni”, nata a Treviso nel 2015 per ricordare e onorare lo sceneggiatore trevigiano Luciano Vincenzoni, scomparso nel 2013, e per far emergere e valorizzare giovani talenti interessati a intraprendere un percorso professionale e artistico nel mondo del cinema, bandisce ogni anno un concorso nazionale di scrittura di soggetti per il cinema e di musica da film, da parte di autori under 35.

Questo è il sito dell’associazione: https://www.premiovincenzoni.it/

Nell’anno scolastico 2019-20 l’associazione ha proposto un progetto scuola, dal titolo “Pane e cinema” come l’autobiografia di Luciano Vincenzoni, interrotto dopo la prima fase a causa dell’emergenza sanitaria e ripreso nel corrente anno scolastico, con l’ampliamento della rete degli istituti coinvolti.

Si tratta di un progetto di scrittura di soggetti e di realizzazione di un cortometraggio da parte degli studenti di alcuni istituti superiori di Treviso. Il percorso prevede infatti due momenti: uno di scrittura, da svolgersi nel primo quadrimestre, e uno realizzativo, collocato nel secondo. Il primo, in via di conclusione, è stato preceduto da un workshop tenuto da un regista e sceneggiatore, Alessandro Padovani (vincitore, tra l’altro, delle prime due edizioni del concorso Vincenzoni), che ha avuto lo scopo di illustrare agli studenti le modalità tecniche e artistiche attraverso cui l’idea per un film si evolve fino a diventare un soggetto, e poi una sceneggiatura. Da questa prima fase, che si concluderà il 18 dicembre, emergeranno due soggetti, uno dei quali sarà realizzato sotto forma di cortometraggio dagli studenti dell’indirizzo multimediale (istituto “Andrea Palladio”). Gli studenti presenteranno i propri soggetti con la modalità del pitch, e la commissione che leggerà e valuterà i soggetti proposti sarà composta, oltre che da Alessandro Padovani, da due sceneggiatori che non hanno bisogno di presentazione, Doriana Leondeff e Marco Pettenello.

Gli obiettivi sono, a partire dalla conoscenza e dall’apprezzamento del cinema quale strumento di narrazione e di comprensione della realtà, imparare a scrivere per il cinema (significato e tecniche), migliorare le abilità di scrittura, approfondire le competenze realizzative (per chi si cimenterà nella produzione del cortometraggio) e migliorare le competenze sociali, anche nel rapporto con le realtà esterne.

Gli istituti coinvolti sono l’alberghiero “Massimo Alberini”, il turistico/ RIM “Giuseppe Mazzotti”, il geometri/ multimediale “Andrea Palladio” e il liceo scientifico/ sportivo “Leonardo da Vinci”.

La referente per l’Associazione “Luciano Vincenzoni” è la Prof.ssa Paola Brunetta, che firma questo contributo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here