Progetto “Finestre sul mondo: laboratorio, cinema, territorio”

0
332

Avvio della seconda fase

Scriviamo per comunicare l’avvio dei lavori della seconda fase del progetto “FINESTRE SUL MONDO: LABORATORIO, CINEMA, TERRITORIO”, che rientra nei bandi Cinema Scuola LAB del Ministero della Cultura in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e del Merito e che comprende quattro istituti trevigiani, l’Istituto tecnico “G. Mazzotti”, l’istituto di istruzione superiore “A. Palladio”, l’istituto professionale “M. Alberini” e il liceo “L. Da Vinci”, di cui abbiamo già parlato su queste colonne.

La responsabile del progetto è la Dott.ssa Anna Durigon, Dirigente Scolastico dell’istituto “G. Mazzotti”, che è la scuola capofila; il responsabile scientifico è la Prof.ssa Paola Brunetta, docente e critica cinematografica; il team organizzativo comprende il Prof. Giovanni De Roia, il Prof. Luca Milan e lo sceneggiatore e regista Alessandro Padovani, con la collaborazione delle Prof.sse Antonella Rizzo e Valentina Ruffin. Gli studenti coinvolti sono 71.

Nella prima fase (febbraio – maggio) gli studenti hanno lavorato sul linguaggio cinematografico, hanno partecipato a un laboratorio tenuto da professionisti del settore (scrittura, regia, fotografia, montaggio, suono)e hanno realizzato uncortometraggio con la guida di professionisti del settore, oltre ad aver svolto l’attività di cineturismo (passeggiata cinematografica a Treviso) e aver seguito degli incontri su aspetti più “tecnici” del cinema come produzione, distribuzione ed esercizio; ma soprattutto hanno incontrato degli ospiti importanti: Antonio Padovan per una lezione su “Il grande passo”, Silvio Soldini e Doriana Leondeff per la visione di “Pane e tulipani” e Andrea Segre per la visione di “Molecole”, film legati al territorio veneto.    

In questa seconda fase, che si concluderà a dicembre con la proiezione dei lavori al cinema, gli studenti realizzeranno un secondo cortometraggio a carattere documentaristico, con il supporto dei loro docenti, e continueranno a seguire il cineforum sul rapporto tra cinema e territorio veneto, corredato da incontri con registi, attori e musicisti di fama, incluso un omaggio a Luciano Vincenzoni con la proiezione commentata di “Signore & signori” di Pietro Germi. In particolare si occuperanno di regia con Alessandro Rossetto, di recitazione con Mirko Artuso, di musica da film con Giuliano Taviani e continueranno ad esplorare il territorio veneto (dopo il Polesine e la laguna di Venezia) con film che riguardano le Alpi, le Prealpi e le colline del prosecco, oltre che Treviso stessa.

Nel frattempo il cortometraggio frutto della prima fase dei lavori, “Paura fuori”, è stato presentato fuori concorso all’Edera Film Festival il 5 agosto e nello spazio della Regione Veneto al Lido di Venezia, hotel Excelsior, in occasione della Mostra del Cinema di Venezia il 1° settembre; è visibile nella piattaforma CIPS – Cinema e Immagini per la Scuola.

Prof.ssa Paola Brunetta

Previous articleLa vera storia del pirata Long John Silver
Next articleDieci anni del Panorama di Villorba

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here