SUP – Stand Up Paddle

0
139

Mi chiamo Andrea, ho 15 anni e vivo a Treviso, frequento il liceo “Duca degli Abruzzi”, circa tre anni fa ho iniziato a praticare Stand Up Paddle acronimo Sup presso la Zamutraining Academy di Treviso con il Guru della specialità, Nicola Zamuner.

Nicola è stato un Campione nella disciplina della canoa fino a vincere il titolo Mondiale e 20 anni fa ha scoperto il Sup in Hawaii dove si trovava per disputare una gara mondiale. Nicola è stato uno dei padri fondatori di questo sport: agli albori del 2000 pagaiava e si allenava sulla Sup nel Piave e ha portato questa prativa sportiva dapprima sul Sile e poi sul litorale Veneziano, per scoprire con essa posti incantati come la laguna Veneziana e le isole di Burano e Torcello. Ora lui assieme ad altri ne hanno creato una disciplina sportiva dove Nicola è il Master Tranier Docente formativo e la disciplina è riconosciuta dal CONI.

Fin dai primi allenamenti ho apprezzato questo sport all’aria aperta, il Sup è una semplice tavola da surf un po’ più lunga dove ci si sposta nell’acqua tramite una pagaia. L’aspetto che adoro di più è l’adrenalina che mi trasmette quando inizio a pagaiare, il silenzio attorno a me, l’obbiettivo da raggiungere, la sana competizione che si crea con Nicola.

Grazie a questo sport ho migliorato le mie abilità fisiche ed il mio corpo, Nicola mi ha allenato sempre su posti nuovi, facendomi apprezzare Treviso, costeggiando le sue mura, passando attorno ai suoi bastioni, visitando la Restera e risalendo il Sile fino alle sue risorgive: in Sup si scoprono posti meravigliosi visitabili solo ed esclusivamente dall’acqua.

Quando salgo sulla tavola libero la mente dai pensieri, libero Il mio corpo dallo stress della giornata, abbandono tutti i pensieri negativi che si creano in casa, a scuola e in altri posti…

In svariate occasioni le persone mi chiedono come sia questo sport; io gli rispondo: “particolare”, non è molto popolare come sport, ma posso assicurare che è speciale e per me ha un senso molto profondo.
Non è uno sport facile, richiede molto allenamento e doti di equilibrio. All’inizio non riuscivo neanche a stare in piedi sulla tavola, ma grazie agli allenamenti sono senza dubbio migliorato e posso dire di essere orgoglioso di me stesso. Cosa mi ha spinto a migliorarmi? La passione! Proprio così, solo grazie a questo ho trovato la forza per migliorarmi e fare sempre meglio.

Questo sport mi rende felice, ora mi sto preparando per le future gare che si disputeranno nel territorio nazionale e posso dire di sentirmi fortunato nell’aver incontrato una persona come Nicola che mi ha insegnato tutto e fatto apprezzare questo sport fantastico.

Andrea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here