I pancakes, una colazione speciale!

0
1533

Durante la settimana non c’è molto tempo per fare colazione e spesso non è possibile farla tutti assieme per i diversi orari di inizio lavoro e scuola.

Al sabato o domenica, quando c’è più tempo e solitamente si è tutti assieme, ci si può concedere una colazione veramente speciale, da preparare con l’aiuto dei più piccoli.

Tutti gli appassionati di storie Disney ricordano che Paperino a colazione prepara delle montagne di frittelle per i suoi nipotini Qui, Quo, Qua: si tratta di tipiche frittelle americane che si chiamano pancakes, ma per i nostri bambini è molto più facile ricordarle come “Frittelle di Paperino”.

I pancakes assomigliano alle crêpes francesi, ma sono più spessi e di conseguenza non si mangiano arrotolati ma distesi.

Si tratta di una colazione molto ricca, da evitare se si prevede già di fare un pranzo altrettanto ricco!

La versione qui proposta è una variante che contiene yogurt, in questo modo i pancakes saranno più morbidi e non avranno un “gusto di frittata”. Allora, pronti con la ricetta?

Ingredienti per circa 10 “Frittelle di Paperino”

50 grammi di zucchero

200 grammi di farina

2 uova

1 vasetto di yogurt bianco intero

125 ml di latte

2 cucchiaini di lievito in polvere

un pizzico di bicarbonato

burro (per ungere la padella)

Preparazione. In una ciotola mescolare gli ingredienti secchi (farina, zucchero, lievito, bicarbonato). A parte, mescolare gli ingredienti liquidi e cioè il latte, lo yogurt e i tuorli (rossi) d’uovo. Montate a neve gli albumi. Unite gli ingredienti secchi a quelli liquidi e poi unire delicatamente gli albumi montati a neve.

Imburrare leggermente una padella antiaderente piccola. Quando sarà calda, versare un mestolo di impasto nel centro della padella, di modo che si formi un cerchio (eventualmente se l’impasto fosse molto denso, aiutarsi con il mestolo per distribuire l’impasto). Coprire con un coperchio. Quando iniziano a formarsi delle bollicine sulla superficie della frittella, girarla con una paletta e completare la cottura dall’altro lato.

Proseguire con la cottura delle altre frittelle. Tra una frittella e l’altra non dovrebbe essere necessario ungere nuovamente la padella.

Con cosa si possono guarnire le frittelle?

La ricetta tradizionale prevede lo sciroppo d’acero (si trova nei negozi di alimentazione naturale), ma si può dare libero sfogo alla propria fantasia: marmellata, crema di nocciole, malto, frutta, sciroppo di frutta, cannella…

Come per i muffin (vedi numero precedente de La Salamandra Baby) potrete coinvolgere i bambini nella preparazione: versando e mescolando gli ingredienti, preparando la tavola mentre un genitore cuoce le frittelle, spalmando la marmellata o le altre possibili guarnizioni sulla propria frittella.

Le “Frittelle di Paperino” sono una colazione davvero speciale, che richiede pochi ingredienti, solitamente sempre presenti in casa. I vostri bambini apprezzeranno quanto possano essere buone le ricette casalinghe rispetto alle merende confezionate, e soprattutto impareranno che loro stessi possono essere degli ottimi cuochi!

Sara Cosano
Il Melograno Centro Informazione Maternità e Nascita
www.melogranotv.org

Previous articlePimpa & Peppa Pig: intervista doppia
Next articleAggressività a 2 anni, che fare?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here