“Segni”, proposte di volontariato

0
246

A marzo tre incontri di presentazione online

Lasciare il segno è una metafora che utilizziamo per indicare qualcosa che resta impresso, ma in realtà ha un significato ancora più profondo: indica quelle esperienze che viviamo e che ci permettono di crescere, di imparare cose nuove di noi e del mondo, di cambiare sguardo.

Dandoci allo stesso tempo l’occasione di lasciare anche il nostro segno, portando le nostre capacità, la nostra personalità e idee a servizio della comunità, degli altri.

Segni è il nuovo progetto lanciato dal Laboratorio Scuola Volontariato per promuovere la partecipazione attiva all’interno delle associazioni di voi ragazzi e ragazze sin dai 14 anni: è una guida che raccoglie le proposte di volontariato alle quali potete partecipare durante quest’anno, promosse dalle diverse associazioni del territorio ed enti che si occupano di attività a favore della collettività.
Le aree di impegno sono varie e vi danno l’opportunità di sperimentarvi e approfondire il mondo del volontariato da una prospettiva privilegiata.

Per conoscere le diverse realtà vi invitiamo a degli incontri online, suddivisi per area territoriale, che si svolgeranno:

Martedì 21 marzo 2023, h 14.30 (Treviso, Oderzo, Mogliano e dintorni)

Mercoledì 22 marzo 2023, h 14.30 (Castelfranco, Montebelluna e dintorni)

Giovedì 23 marzo 2023, h 14.30 (Conegliano, Vittorio Veneto, Soligo e dintorni)

Per iscriversi cliccare il link di accesso al form: https://forms.gle/khHTZxG4DwnTGtvx8 oppure collegarsi al sito csvbltv.it.

Il CSV attraverso il progetto Laboratorio Scuola Volontariato ha l’obiettivo di fare da ponte tra le associazioni, sempre pronte ad accogliere i giovani volontari, e gli studenti. Il CSV vi orienta e accompagna nell’intraprendere un’azione o un progetto di volontariato, fornendovi anche la copertura assicurativa.

Per info è possibile contattare Erica De Pieri ai recapiti e.depieri@csvbltv.it – 324 6165376

Facebook
Instagram

Previous articlePremio Giorgio Lago Juniores 2023
Next article“Tasmania” di Paolo Giordano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here