“Scuola esperta”

0
103

Anche quest’anno gli insegnanti del liceo “Galilei” di Olmi di S. Biagio hanno scelto di sviluppare diversi percorsi pluridisciplinari coinvolgendo gran parte delle classi dell’istituto e con l’idea anche di presentare all’esterno alcune delle attività realizzate.

Lunedì 6 Giugno dalle ore 08:30 alle ore 10:45 si è tenuta, infatti, in Istituto, “LA GIORNATA ESPERTA” che ha permesso agli studenti di presentare a professori e genitori i loro progetti riguardanti temi di attualità e tematiche disciplinari, affrontati con metodi innovativi che hanno suscitato un grande interesse. Ad ogni esposizione sono stati concessi circa 15 minuti durante i quali è stato riassunto il contenuto di ciascun lavoro.

Le classi 1^ Liceo Scientifico – Sportivo e 3 ^ Liceo Linguistico hanno presentato, con la collaborazione dei docenti Annalisa Sartori e Alberto Tosatto, il tema “FISICA E SPORT”, che ha visto gli studenti fortemente impegnati nell’individuare la correlazione fra queste due discipline.

Nonostante la diversità dei percorsi formativi, i due gruppi hanno cooperato per il successo del lavoro e si sono particolarmente distinti per l’abilità dimostrata nel saper lavorare in team. Alcuni studenti della 1^ Sportivo, Tommaso Luise, Riccardo Zara e Federico Cavasin, si sono distinti per avere approfondito la disciplina del calisthenics, individuandone le correlazioni con la fisica secondo il programma scolastico proposto da M.d. I. La classe 3 AL, invece, si è occupata dello skateboard, coinvolgendo Alessandro Ciotti e Giulio Cignola, che hanno approfondito il tema entusiasticamente e autonomamente.

Le classi prime (AS/AL) si sono dedicate al progetto “ORO BLU” inerente alla tematica ambientale sull’acqua. La scelta del tema aveva lo scopo di sensibilizzare i “giovanissimi” riguardo l’importanza di questo bene non scontato per tutti. Gli studenti hanno potuto calcolare la loro impronta idrica con l’utilizzo di alcuni siti internet, svolgendo il test in lingua inglese. I ragazzi hanno poi approfondito la tematica trasversalmente, nelle discipline di storia, scienze ed educazione civica, attraverso la visione di documentari e lo studio del “Water Manifesto” e della Carta Europea dell’acqua. Il progetto verrà esposto tramite power point da Furlan Pietro e Pontil Scala Chiara.

La classe 3^ AL è stata coinvolta anche nello sviluppo di un’altra tematica, quella dell’eroe, trattata in maniera interdisciplinare nella letteratura inglese, italiana, francese, spagnola e tedesca, partendo dalla figura dell’eroe omerico, fino alla accezione attuale… Gli studenti presenteranno un power point distribuendo il lavoro a tutti i membri della classe, in modo tale da offrire a ciascuno la possibilità di esporre ciò che è stato studiato anche in lingua.

Per quanto riguarda la classe 5^ AS l’attenzione è stata posta sulla visione della serie televisiva Chernobyl proposta dai professori Visentin e Gasparetto. La classe, dopo aver visionato gli episodi, ha approfondito i temi indicati dai diversi professori. Questo progetto ha aiutato a comprendere meglio i pericoli del conflitto che si sta consumando in Ucraina e le ragioni di conflitto geopolitico per le risorse energetiche. Nello specifico, l’incontro con il professor Andrea Franco ha permesso di approfondire la complessità che le culture vivono nella guerra in Ucraina. A presentarlo saranno Vanessa Mazzonetto e Leonardo Basco della classe quinta.

La classe 4^ AS ha trattato il progetto Erasmus che ha coinvolto il nostro istituto e la scuola tedesca Max Born Berufskolleg. Le due scuole avevano deciso di intraprendere un progetto riguardante la sicurezza. Dopo una prima fase nel 2019 durante la quale una classe del nostro istituto è andata a soggiornare per una settimana in Germania, con lo scoppio della pandemia, il progetto è proseguito con diverse attività online; in particolare, in quest’anno scolastico, ci si è focalizzati sulla sicurezza negli ambienti di lavoro rispetto al rinforzo della muscolatura come miglioramento della salute psicofisica.

Nel corso della mattinata sono stati consegnati gli Europass, agli studenti che nell’anno scolastico 2019/2020 hanno partecipato allo scambio culturale in Germania.

L’attività si è conclusa con la presentazione del progetto “Cittadinanza Attiva” realizzato in collaborazione con la Cooperativa sociale “Una casa per l’uomo”, che ha visto molti alunni dell’Istituto disponibili a svolgere la funzione di tutor nei confronti di ragazzi richiedenti asilo.

Anna Lauro e Davide Giordano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here