Educazione Civica

0
119

Formazione alla Cittadinanza all’Astori

Come previsto dalla Legge n.92 20/08/2019 l’insegnamento dell’Ed. Civica parte a pieno titolo quale didattica trasversale che vedrà coinvolte varie discipline. Il percorso di studio, già praticato in precedenza nella scuola superiore grazie al progetto “Formazione alla Cittadinanza”, prevede il coinvolgimento di vari insegnamenti curricolari individuati al fine di sviluppare processi di interconnessione tra saperi. Attraverso la contitolarità dell’insegnamento e il coordinamento delle attività didattiche, lo scopo sarà quello di integrare il curricolo di ciascun indirizzo inserendo tra i risultati di apprendimento di alcune discipline obiettivi specifici dell’insegnamento di questa nuova materia. Fanno parte di questo progetto una serie di attività, conferenze e concorsi ai quali gli allievi hanno partecipato con entusiasmo e portando a casa anche qualche successo. Ne riportiamo alcuni esempi:

“Il caso Moro”: Il giorno 4 giugno 2019, presso il Teatro Astori, l’On. Gero Grassi componente della Commissione parlamentare d’inchiesta ha trattato “Il Caso Moro” ha presentato agli studenti i contenuti emersi nel corso dell’inchiesta. La finalità è stata soprattutto sollecitare nelle giovani generazioni una sensibilità civica attraverso l’analisi di eventi significativi ed importanti che hanno caratterizzato la storia della nostra Repubblica, esempi di impegno e sacrificio in nome della democrazia.”

Webinar Astori UNIPD “Emergenza e diritti: quando e come è possibile limitare le libertà? le garanzie costituzionali”

Il progetto Bruxelles, un percorso di formazione su tematiche europee per gli allievi delle classi quinte in grado di collegare argomenti attuali in discussione presso le istituzioni europee al percorso di cittadinanza e di consapevolezza sociale richiesto durante gli studi; alternando momenti di formazione, a momenti di lavoro in team e si completa con la visita a Bruxelles. Sviluppare una conoscenza delle istituzioni europee e del loro evolversi, oltre che funzionamento collegandosi anche all’attualità di alcuni temi in fase di discussione seguendo le 8 assi delle competenze della cittadinanza europea.

L’obiettivo è sviluppare un adeguato senso critico davanti a precise tematiche anche per la possibilità di incontro con addetti al lavoro in Parlamento Europeo e in altri enti del volontariato e dell’impegno sociale. Non da ultimo il progetto rientra nel percorso di Alternanza Scuola/Lavoro come richiesto dal nuovo esame di stato conclusivo e consente lo sviluppo di un’analisi approfondita in sede di elaborato personale finale.

Concorso legalità, vittoria dell’Astori: grandesoddisfazione per i ragazzi di 4° ITE che hanno vinto il concorso nazionale sul tema della legalità. Si è infatti conclusa la Quarta Edizione del Progetto “Educazione alla Legalità Economica” realizzato della Guardia di Finanza e dal MIUR, rivolto agli studenti delle scuole primaria e secondaria per affrontare il tema della legalità economica a tutela della sicurezza dei cittadini.

L’iniziativa, che ha coinvolto circa 120.000 studenti negli oltre 1.400 Istituti visitati dai militari del Corpo, ha riscosso un enorme successo. Oltre 1.000 sono stati i lavori pervenuti per la partecipazione al Concorso “Insieme per la Legalità”. Per il triennio della scuola secondaria di secondo grado risultano primi classificati per la categoria lavori di gruppo alcuni studenti della classe quarta dell’Istituto Tecnico Economico Astori di Mogliano Veneto (TV) autori di un cortometraggio dal titolo “FREE TAX: QUANDO LA TASSA È UN’OPINIONE”: Carlotta Saeli, Lorenzo Nichele, Riccardo Anastasi, Andrea Sabadin, Davide Bonato, Natasha Cappellari. Gli studenti vincono una minicrociera della durata di otto giorni sull’unità classe “Grifone” con partenza e rientro presso la Scuola Nautica della Guardia di Finanza, ubicata nel Comune di Gaeta (LT). Il lavoro svolto dagli studenti rientra nel progetto “Formazione alla Cittadinanza”, attivo nella scuola ormai da parecchi anni.

Podio Al Concorso “Le Parole Della Nostra Costituzione”: i nostri ragazzi hanno partecipato al Concorso di Educazione Civica proposta dalla Fondazione Marcianum, classificandosi al secondo e terzo posto. Di seguito i link dei video premiati. Un progetto che ha fatto riflettere i nostri ragazzi sulla nostra Costituzione e i suoi valori. Riflettendo sulle tre parole scelte dalla Fondazione Marcianum: dignità, democrazia, informazione ed elaborando dei video evocativi.

Terzo classificato: “Le parole della Costituzione” 2^ liceo linguistico 

Secondo classificato: “Il seme della dignità” 4^ liceo scientifico

“Filò digitale” è un progetto realizzato in collaborazione con l’Azienda ULSS 2 Marca Trevigiana e con l’Università Salesiana IUSVE di Mestre che rientra nelle pratiche di solidarietà sociale quale promozione di diverse forme di cittadinanza attiva e mira all’inclusione ed alfabetizzazione digitale della terza età. La nostra scuola si inserisce nella prima fase del percorso prevedendo, nell’ambito di un corso di informatica gestito da un professionista esterno, una formula di tutoring che i ragazzi dovranno garantire a quindici corsisti. Gli studenti saranno inizialmente coinvolti in due momenti formativi a cura degli enti esterni sopraindicati, funzionali alla loro attività di affiancamento.  Il progetto è stato presentato in via preliminare agli studenti che, previa condivisione con la famiglia, hanno aderito spontaneamente, valutando insieme alla scuola anche la propria competenza digitale maturata in questi anni grazie alle certificazioni informatiche conseguite con AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico).

La loro partecipazione oltre ad essere un meraviglioso esempio di cittadinanza attiva, avrà ricadute nel monte ore richiesto e previsto dal Ministero per quanto riguarda i P.C.T.O. (ex Alternanza Scuola Lavoro).

In occasione della beatificazione del Giudice Livatino proponiamo il video con il quale alcuni studenti dell’Astori si sono aggiudicati il primo premio al concorso regionale dal titolo “La cultura della legalità e l’impegno dei giovani per la sua promozione”. 

Il concorso, indetto nel 2018 e promosso dalla Regione Veneto in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto, ha visto la partecipazione di studenti provenienti dalle scuole di tutto il territorio che hanno aderito al bando dividendosi in tre diverse categorie di espressione: artistica, visiva e sonora. Andreetta Filippo, Balan Andrea, Balan Francesca, Baviera Edoardo, Benetello Matteo, Benozzi Gaia, Briggi Francesca, Checconi Sabaraglini Angelica, De Luca Leo, Doz Federico, Gravina Arianna, Pessato Matteo, Zanatta Federico, Zanus Silvio e Zuliani Eva, hanno presentato un contenuto multimediale dal titolo “Sub tutela Dei” rappresentando con freschezza e vivacità il messaggio di Rosario Livatino: la corsa, quale metafora della ricerca continua della giustizia, per non fermarsi di fronte alle avversità e continuare a testimoniare con coraggio e costanza i principi della legalità. La cerimonia, tenuta a Padova il 20 aprile 2018 presso l’auditorium del Liceo Artistico “A.Modigliani”, si è svolta alla presenza della dott.sa Beltrame, Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale, delle autorità regionali e dal prof.Mario Bertolissi, Ordinario di Diritto Costituzionale presso l’Università degli studi di Padova.

“Questi studenti seppur appartenenti a differenti indirizzi di studio, hanno dato prova di grande motivazione, entusiasmo e vera collaborazione, uniti da un ideale vissuto quale termine di appartenenza indipendentemente da ogni individualità e da ogni percorso personale.” Con queste parole la Preside prof.ssa Francesca Antenucci ringrazia personalmente i ragazzi che si sono impegnati nella realizzazione del progetto e che hanno dato vita ad un prodotto multimediale intenso e significativo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here