Concorso Ruskino 2019

0
823

Il giorno 18 ottobre si è svolta presso il Teatro Astori la cerimonia di premiazione del Concorso “Ruskino 2019 – sezione scuola secondaria di secondo grado”, concorso organizzato dal Centro Studi sulle Arti della Russia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Presenti all’evento, tappa conclusiva della rassegna cinematografica ormai tradizione nel panorama culturale del territorio veneziano, oltre le rappresentanze dello CSAR e gli studenti del Liceo linguistico Astori, anche gli studenti del Liceo linguistico Canova e gli studenti dell’Istituto Algarotti di Venezia.

Dopo un saluto iniziale della Preside, prof.ssa Francesca Antenucci, che ha sottolineato l’importanza della collaborazione culturale tra i due Paesi e la collaborazione significativa quale identità di filiera nella formazione, tra l’Ateneo veneziano, nello specifico lo CSAR, e la scuola secondaria di secondo grado, la cerimonia si è aperta all’insegna della musica, con un omaggio ad alcuni autori russi grazie alla mirabile esibizione della pianista Svetlana Novikova e del mezzosoprano Angelica Recchiuto.

A seguito della proiezione dei cortometraggi “MASHA I GOSHA”, una referente dello CSAR, ha poi proclamato vincitori del concorso “Ruskino 2019” gli studenti del Liceo linguistico Astori, Denise Michieletto classe IVa e Tommaso Agostini classe Va, quali migliori lavori di sottotitolazione per la sezione dedicata alla scuola secondaria di secondo grado.

Le nostre più vive congratulazioni ai vincitori e a tutti gli studenti delle classi IVa e Va linguistico Astori, che con tanta serietà ed impegno si sono cimentati in questa esperienza durante lo scorso anno scolastico, grazie alla sapiente guida del prof. Silvano Fornea, docente di lingua russa presso l’istituto Astori. 

I nostri più sentiti ringraziamenti alla prof.ssa Silvia Burini Direttrice dello CSAR e docente presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia e alla Presidente del Centro dei festival cinematografici e programmi internazionali, Esponente emerita delle arti della Federazione Russa dott.ssa Tatiana Shumova, in quanto riteniamo che questa preziosa opportunità offerta ogni anno anche alla scuola superiore, sia motivo di arricchimento per il percorso formativo dei nostri studenti.

A far da cornice a questo progetto il giorno 9 novembre alle ore 13.15, presso l’atrio del teatro Astori, è stata inaugurata la mostra “Anna Karenina, lo specchio di un’epoca”, un’esposizione presentata dal Museo statale L. N. Tolstoj di Mosca, uno dei più antichi musei letterari della Russia.

All’esposizione saranno presenti circa quaranta riproduzioni di opere esposte al museo dedicato allo scrittore, testimoni dell’interpretazione artistica del famoso testo di Tolstoj e realizzate da diciotto illustratori russi dell’Ottocento e del Novecento.

Ciò è stato reso possibile grazie al prezioso contributo dello CSAR (Centro studi sulle Arti della Russia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia), con il quale l’Istituto Astori collabora da diversi anni, e all’intervento della Direttrice del Centro la prof.ssa Silvia Burini.

In occasione della cerimonia inaugurale, che ha visto coinvolti tutti gli studenti della scuola secondaria di secondo grado, sono intervenuti la Vice Direttrice della Direzione dei programmi internazionali e dei festival cinematografici della Federazione russa, Irina Borisova, e una referente dello CSAR. 

Merito ai ragazzi di quinta linguistico che ha organizzato un piccolo spettacolo teatrale e cinematografico in duplice lingua incentrato proprio sul grande romanzo di Tolstoj.

“Riteniamo importante il coinvolgimento di tutta la popolazione scolastica della scuola superiore al fine di sensibilizzare i ragazzi all’arte e alla cultura, poiché un’esperienza diretta ai linguaggi artistici, attraverso una partecipazione attiva trasversale, rappresenta una competenza culturale necessaria”. Così la Preside prof.ssa Antenucci, invita alla partecipazione i ragazzi dell’Istituto Superiore. Uno “specchio di un’epoca” quindi che ha coinvolto non solo l’arte figurativa presente alla mostra, la quale ricordiamo essere stata aperta al pubblico fino al 7 dicembre dalle ore 15:45 alle 19:00.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here