Un giorno ai “We Free Days”

0
405

Cari amici,

trascorrere un giorno a San Patrignano durante i “We Free Days” non è un’esperienza che si può descrivere a parole, potrei raccontarla con il cuore, questo sì.

Costruttiva, libera, genuina, capace di aprirti gli occhi, la mente e il cuore; queste potrebbero essere le parole adatte a descriverla.

Sono queste le vere lezioni di vita, quelle che veramente ti insegnano qualcosa di incisivo, che ti fanno crescere, riflettere e ti rimangono impresse nel cuore per il resto della vita. Sono come dei tatuaggi invisibili che, pian piano, collezioniamo per noi, per cultura personale.

Tornando a casa dopo una giornata cosଠstupenda passata con delle persone magnifiche avvertivo dei sentimenti contrari, ma che, allo stesso tempo, riuscivano ad intrecciarsi l’uno all’altro; mi sentivo malinconica e allo stesso tempo viva come se mi avessero insegnato loro, i ragazzi di San patrignano, a farlo nel miglior modo.

Il messaggio che mi hanno passato e che porterò sempre con me è che sbagliare è umano ma non è mai troppo tardi per ricominciare e vivere veramente.

Un sentito grazie dal più profondo dell’anima

Beatrice N. – Istituto Mazzotti