La sottile linea scura di Joe R. Landsale

0
506
Nell’afosa estate del 1958, a Dewmont, cittadina del Texas orientale, l’adolescente Stanley Mitchell jr, figlio del gestore di un drive-in, ritrova, semisommersa dalle macerie di una casa distrutta da un incendio, una cassetta contenente la corrispondenza di due amanti. Legge le lettere e la curiosità  lo spinge a indagare. Scopre che due ragazze erano state uccise anni prima in circostanze mai chiarite.
Nella ricerca dei responsabili di queste morti, oscure e feroci, si ritrova dentro un mondo fatto di segreti e brutture, tra presenze magiche ed inquietanti. La sua vita subisce profondi mutamenti, si scontra col razzismo, con i maltrattamenti in famiglia, col dolore e con la morte.
“Il mondo si stava rivelando un posto strano, e io mi stavo trasformando in un ragazzino sempre più confuso”. Ma non si arrende. Con l’aiuto e l’amicizia di due amici neri, Buster, il protezionista del cinema, capace di cogliere le profonde ingiustizie del mondo circostante e Rosy Mae, la cuoca di casa che diviene la confidente del giovane, giungerà  alla soluzione del giallo. La scoprirà  incrostata del fanatismo religioso di cui è piena la società  texana in un periodo nel quale i diritti civili sono ancora lontani, in cui bianchi e neri vivono divisi, in cui l’arroganza dei bianchi li fa credere superiori agli altri. Ma Stanley scoprirà  anche il valore dell’amicizia.
Attraverso dialoghi semplici e una scrittura fluida, Lansdale accompagna Stanley ad attraversare “la sottile linea scura”, che divide la gioventù dalla maturità, ma separa anche, come afferma l’autore, “la cultura dei neri da quella dei bianchi, e allude alla necessità di non vivere a metà perché spesso bisogna prendere una decisione”. Ne viene fuori un romanzo che riesce a coinvolgere, a indignare, a far sorridere e riflettere.
“A Fine Dark Line” viene pubblicato nel 2003 negli Stati Uniti, ed esce in Italia nel 2004.
L’autore, Joe R. Lansdale, nato in Texas nel 1951, è ritenuto uno dei più grandi scrittori contemporanei. In Texas ambienta molti dei suoi romanzi. Il suo stile è particolarissimo: spazia dal noir alla fantascienza, dal comico al grottesco, dall’horror al western. Autore prolifico di libri e fumetti, ricordiamo tra i suoi romanzi più noti “Il lato oscuro dell’anima”, “In fondo alla palude”, “Una stagione selvaggia”.
La sottile linea scura, di Joe R. Lansdale, Einaudi, 2004. Disponibile per il prestito nella biblioteca di Treviso
Biblioteca comunale di Treviso
www.bibliotecatreviso.it