Qualcuno con cui correre di David Grossman

0
692
“Un cane corre per strada, inseguito da un ragazzo. Una lunga corda li unisce…”. Inizia così Qualcuno con cui correre, straordinario romanzo dello scrittore israeliano David Grossman, pubblicato in Italia nel 2002. Il ragazzo è Assaf, che lavora durante l’estate presso il municipio di Gerusalemme e ha ricevuto l’insolito incarico di riportare un cane abbandonato al suo proprietario. Quel cane risulterà  appartenere a Tamar, una ragazza di 16 anni, scomparsa inaspettatamente, lasciando come unica traccia proprio la sua inseparabile Dinka. Assaf si lascia trascinare in giro per la città , una Gerusalemme insolita, città  di giovani sbandati ma anche coraggiosi, “vola” col cane nella speranza che l’animale lo conduca dal padrone. Giunge in luoghi strani, incontra personaggi inquietanti, la monaca Teodora, Pessah, delinquente e volgare, il subdolo Miko… e riesce a ricostruire la storia della ragazza. Tamar sta cercando il fratello Shay, musicista eccezionale, che è scappato di casa un anno prima perché crede che solo drogandosi potrà suonare come Jimi Hendrix. La ragazza ha elaborato un piano per salvarlo. Assaf, catturato dal fascino e dal mistero della giovane coetanea, decide di “correre” con lei.
La storia è coinvolgente, a volte inquietante, poetica, mai banale o prevedibile, ricca di colpi di scena. Non si vorrebbe che finisse, i protagonisti ci catturano e vorremmo continuare a seguire la loro storia anche dopo la fine del romanzo. Ed è stupendo poter pensare che tutto ciò avviene in un luogo come Gerusalemme, per una volta al di fuori delle questioni politiche ed etniche.
David Grossman, nato nel 1954 a Gerusalemme, autore di romanzi, saggi e interventi giornalistici, è uno degli scrittori israeliani più conosciuti e amati al mondo. E’ impegnato da anni a cercare spiragli di pace tra israeliani e palestinesi. Vive vicino a Gerusalemme. Sposato, è padre di Yonatan e Ruth. Un altro figlio, Uri, è stato ucciso nell’estate del 2006 durante la guerra del Libano. Tra i suoi libri di maggior successo vanno ricordati anche Ci sono bambini a zig zag, Che tu sia per me il coltello, e Vedi alla voce: amore.
Qualcuno con cui correre, di David Grossman, Mondadori, 2002. Disponibile per il prestito nella biblioteca di Treviso.

Biblioteca comunale di Treviso www.bibliotecatreviso.it