La nostra esperienza in BRaT…

0
75

Quattro studenti raccontano le 3 settimane di PCTO

Sin dal primo giorno alla BRaT siamo stati catapultato in quel clima di convivialità e lavoro che nelle nostre tre settimane di permanenza abbiamo scoperto essere tipico, un ambiente rilassante e di svago per gli utenti e di precisione per chi ci lavora.

In tutto il nostro percorso siamo stati affiancati dalla nostra tutor dott.ssa Fiamma De Salvo, figura chiave per la biblioteca, la quale ha saputo introdurci in quella che è la squadra della BRaT fino a renderci autonomi nello svolgimento delle mansioni, inoltre, ci ha dato la possibilità di mettere in atto quelle che sono le nostre abilità apprese nel nostro percorso scolastico (I.I.S Palladio grafica e comunicazione), in quanto ci ha affidato la realizzazione di alcune grafiche che dovevano rappresentare l’andamento della biblioteca negli anni. In questa occasione abbiamo potuto apprezzare la fiducia dataci dalla nostra tutor che ci ha messo a nostro agio e che sin da subito ci ha lasciato carta bianca, restando sempre disponibile e aperta a confronti o chiarimenti.

Attraverso BRaT abbiamo avuto la possibilità di interfacciarci con gli utenti, restando disponibili ad accogliere richieste o aiuto nella scelta dei libri, il tutto prendendo esempio dal personale che si è rivelato sempre di supporto ad ogni richiesta.

L’esperienza, inoltre, ci ha fatto scoprire il lavoro del bibliotecario presentandoci anche l’opportunità del servizio civile, essendo una prestazione di lavoro effettuata da alcuni ragazzi che si rivela fondamentale nella biblioteca.

La BRaT è una valida realtà del nostro territorio che crea e diffonde cultura, un punto di riferimento sano per bambini, ragazzi e genitori, che attraverso le sue proposte avvicina alla lettura nei suoi spazi aperti a tutti. Durante le mattinate la BRaT diventa luogo di incontro e di laboratori per le scuole, nel pomeriggio, oltre al prestito dei libri, sono disponibili varie iniziative come letture e incontri dedicati ai bambini e ragazzi.

La nostra esperienza alla BRaT ci ha dato modo, inoltre, di avvicinarci anche al mondo del volontariato, conoscendo le importanti figure dei “lettori volontari”, persone che con generosità donano il loro tempo dando vita a storie e racconti destinati ai più piccoli.

Alla BRaT abbiamo capito che c’è sempre qualcosa da fare, che sia sistemare un libro in disordine o aiutare un utente, e per noi tutto questo non è risultato difficile, anzi, in quanto, in un ambiente così stimolante, collaborare e condividere esperienze diventa naturale. Senza dubbio possiamo dire che per noi questo avvicinarci al mondo del lavoro ha rappresentato una bellissima opportunità e queste tre settimane si sono rivelate un’intensa esperienza positiva e costruttiva sia dal punto di vista pratico che umano.

Gabriele Sartorello, Laura Denisa Peptine, Riccardo Bataglini, Matteo Martin

Previous articlePasseggiate Treviso (Candelù e il Piave)
Next articleHaiku e versi liberi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here