Gli spettacoli di febbraio e marzo al Teatro Sant’Anna

0
168

Continuano gli appuntamenti domenicali della rassegna “Una fetta di teatro”, ideata e organizzata dal Centro di Produzione Teatrale Gli Alcuni nel Teatro Sant’Anna di Treviso.

Domenica 11.2.24 la compagnia Teatro Prova presenta “Wolf! Bianca e il suo lupo”

Oggi è il compleanno di Bianca, ma qualcuno non ha intenzione di festeggiarlo: il papà non c’è, gli amici non arrivano, Bianca inizia a innervosirsi, e scopre così di avere un lupo, Wolf, che ha trovato casa nella sua pancia. Wolf le fa dire sempre di NO, le impedisce di star ferma, la fa ululare e la rende aggressiva con tutti, ma soprattutto la fa arrabbiare. Lei prova a controllarsi, ma sembra che Wolfi, come lo chiama lei, abbia sempre la meglio.

Solo passando attraverso la noia – concetto quasi dimenticato nell’agire quotidiano dei bambini – e la conseguente tristezza, Bianca può finalmente imparare ad addomesticare questo suo animale. (Lo spettacolo è adatto a un pubblico dai 4 ai 10 anni)

Domenica 18.2.24 il Centro di produzione teatrale Gli Alcuni con il Capi e l’Assistente presenta “Mistero al museo” – DEBUTTO IN PRIMA NAZIONALE 

La professoressa Teodora Teodori, ricercatrice al Museo della città, cerca di aprire una porta spazio-temporale che la porti indietro nel tempo per approfondire i suoi studi. Purtroppo, l’esperimento fallisce e di lei si perde ogni traccia.

Il Capi e il suo Assistente sono incaricati di ritrovarla. Due ragazzi e un paleontologo entrano contemporaneamente nella porta spazio-temporale e si trasformano in cartoni animati: bisogna salvarli, e questo può farlo solo lo scaltro Assistente!

Passando dal Cretacico ai primi ominidi i protagonisti cercano di scoprire le manovre del perfido professor Drago, che ha seguito la professoressa Teodori 66 milioni di anni fa. Fortunatamente, come nelle fiabe migliori, tutto si conclude positivamente e la porta si riapre. (Lo spettacolo è adatto a un pubblico dai 4 ai 10 anni)

Domenica 25.2.24 Fontemaggiore presenta“Il bambino e la formica”

Ayo è un bambino che non ha mai visto il sole, infatti lavora nel Formicaio”, una miniera del Congo. Un giorno durante il lavoro una frana improvvisa lo blocca sottoterra. Mentre aspetta i soccorsi fa un incontro incredibile e imprevedibile con “Undici”, una formica burbera ma dal cuore gentile. Superata la sua diffidenza verso i bambini, Undici decide di aiutare Ayo a uscire di lì.

Inizia così un viaggio verso l’alto, verso la conoscenza di se stessi e verso la consapevolezza del loro posto nel mondo, imparando l’uno dall’altro che la vita è un sogno da rincorrere. (Lo spettacolo è adatto a un pubblico dai 5 ai 10 anni)

Domenica 3.3.24 Teatro Moro presenta “Turbo Dizel”

A mezza via fra la lite e l’innamoramento, per Mario il meccanico non sarà facile far ripartire un mezzo di trasporto scorbutico quasi quanto lui. Ma una soluzione meccanica a suon di esplosioni, aria, fuoco, bolle e strane abilità… senza dubbio si troverà! (Lo spettacolo è adatto a un pubblico dai 4 ai 10 anni)

Domenica 10.3.24 Teatro dei Colori presenta “La sinfonia dei giocattoli”

Leopold Mozart – il musicista padre del “genio della musica” Wolfang Amadeus – compose “La Sinfonia dei giocattoli”, in cui non vi sono solo strumenti musicali classici, ma effetti e rumoristiche, utilizzando richiami per cucù e altri uccelli, triangoli, tamburi, trombe, legni, metalli, in una partitura atipica e gioiosa.

La musica diventa un gioco… Cosa troverà nelle sue tasche uno stralunato mimo giocoliere, cosa nascerà dai fogli di carta che cadono dal cielo in una strana pioggia colorata, e poi in una scatola quante sorprese scopriremo, e quali magie nasconde un cassetto o la porta della stanza dei sogni? (Lo spettacolo è adatto a un pubblico dai 3 agli 8 anni)

Domenica 17.3.24 Elementare Teatro presenta “Famiglia Don Chisciotte”

Elementare Teatro rivisita per i bambini e le famiglie il classico di Miguel del Cervantes, nel tentativo poetico di mettere in scena una delle storie più famose nel mondo!

Don Chisciotte e Sancho Panza sono in viaggio da tanto. Un tempo infinito che ha fatto dimenticare loro il giorno della partenza. La loro quotidianità fatta di poco cibo, dormite sotto le stelle e lotte contro le visioni e i nemici del mondo, verrà interrotta dall’arrivo di un nuovo compagno di viaggio: una bambina dentro un cesto. La nuova famiglia di Don Chisciotte dovrà combattere contro il nemico più temibile per salvare Dulcinea e, forse, ritrovare nuovamente la pace. (Lo spettacolo è adatto a un pubblico dai 5 anni in su)

Domenica 24.3.24 La Contrada presenta “A bordo di un guscio di noce”

L’avventurosa vicenda di Bimbo e del pesciolino Glup viene raccontata da due attrici. Il protagonista della storia è un ragazzino egoista e capriccioso, che appena scopre una cosa nuova si dimentica di ciò che gli piaceva fino a un attimo prima. Un giorno si dimentica anche del suo pesce rosso Glup che finisce dentro le tubature del bagno, passa nelle acque di scolo e si perde nel torrente del sottosuolo, nella grande caverna carsica sopra cui è costruita la città.

Pentito e preoccupato per il suo amichetto, Bimbo – diventato piccolissimo grazie all’intervento del saggio albero di noce – parte all’avventura nelle viscere della terra a bordo di un guscio di noce. (Lo spettacolo è adatto a un pubblico dai 3 agli 8 anni)

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 16.30 | Biglietto di ingresso 6 Euro, gratuito sotto i 3 anni | Possibilità di fare abbonamenti da 5 e 10 ingressi con tessere non nominative che si possono utilizzare anche nello stesso giorno.

I biglietti si possono acquistare al Teatro Sant’Anna dal lunedì al venerdì e domenica dalle 15.00 alle 18.00 e al Parco degli Alberi Parlanti sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30.

Previous article“Ti consiglio un libro…” (0+)
Next articleConoscere e rispettare la natura

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here