Centro Infanzia Casa Mia

0
257
Scuola Infanzia casa mia - treviso

DATI GENERICI

Nome: Centro Infanzia Casa Mia
Età: dai 6 mesi ai 6 anni
Tipologia (riconoscimento Regione Veneto): NORMATIVA DI RIFERIMENTO. Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 giugno 1995. Schema generale di riferimento della “Carta dei servizi scolastici”. (GU n.138 del 15-6-1995) Legge Regionale n. 22/2002. Autorizzazione all’esercizio ed Accreditamento Istituzionale delle strutture socio-sanitarie, sanitarie e sociali. UNI EN ISO 9001 Requisiti per i sistemi di gestione per la qualità. UNI 11034 Requisiti per i servizi all’infanzia. UNI EN ISO 14001 Requisiti per i sistemi di gestione ambientale.
Convenzione Internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”. Approvata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989, ratificata dall’Italia con legge del 27 maggio 1991, n. 176. D.Lgs 231/2001. Con delibera del Consiglio di Amministrazione CPS ha deciso di adottare il Modello Organizzativo previsto da questa legge. Tale modello è finalizzato sia al miglioramento continuo del governo aziendale, specie per quanto attiene alla gestione dei rischi e dei relativi controlli interni, sia a prevenire la violazione dei principi di legalità, trasparenza, correttezza e lealtà da parte del personale e dei collaboratori tutti.
Casa Mia è aperto dal 01 settembre 1996, è autorizzato all’esercizio-ex L.R. 22/2002 con delibera n. 550 del 21/05/2008, è accreditato con delibera n. 1352 del 11/12/2008.
Indirizzo: Via delle Verine, 2/a – frazione di San Pelajo, Comune di Treviso
Telefono: 0422/422346
Sito internet: Casa Mia
Social: Facebook
Orari: Dalle 7:30 alle 16:30 con possibilità di prolungamento di orario fino alle 18:00

Scuola Infanzia casa mia – treviso

PROPOSTA EDUCATIVA

I punti di forza che caratterizzano il nostro centro infanzia sono:

• Accoglienza a bambini-genitori dedicando particolare attenzione alla fase inserimento,
• Possibilità di gioco tra bambini di fasce diverse di età,
• Possibilità di continuità educativa da fascia nido a scuola dell’Infanzia,
• Possibilità di frequenza di fratelli di fasce diverse di età,
• Lingua straniera,
• Psicomotricità,
• Flessibilità negli orari d’ingresso e d’uscita,
• Spazi interni ed esterni ampi ed attrezzati,
• Aggiornamento e formazione permanente per il personale.

La nostra mission

Il Centro Infanzia CASA MIA istituito con la legge del 23.04.1990 n. 32 è un sistema estremamente eterogeneo e dinamico che vuole rappresentare il massimo della complessità pedagogica ed educativa. L’asilo nido e la scuola dell’infanzia devono riuscire a
fondersi, integrando il più possibile le loro rispettive metodologie nel rispetto delle diversitàdisviluppo cognitivo dei bambini.
Il primo obiettivo che il nostro Centro Infanzia si pone è il benessere del bambino e della sua famiglia, partendo dall’attenzione di creare un luogo sereno che faccia sentire “accolta” tutta la famiglia.
Le finalità educative del nostro Centro Infanzia mirano a rafforzare l’identità personale, l’autonomia, la socializzazione e le competenze dei bambini.
Questi obiettivi sono collocati all’interno di un progetto di scuola articolato ed unitario, che riconosce sul piano educativo, la priorità della famiglia e l’importanza del territorio di appartenenza con le sue risorse sociali, istituzionali e culturali.
Ecco allora che gli obiettivi generali che il Centro Infanzia CASA MIA si pone:
• Favorire il benessere psicofisico del bambino
• Rispettare il bambino nella sua unicità
• Favorire il riconoscimento della propria identità nonché la comprensione ed accoglienza della diversità
• Favorire il processo di socializzazione ed inclusione tramite l’incontro con l’altro e lo sviluppo della capacità di dialogo
• Favorire lo sviluppo delle autonomie
• Favorire lo sviluppo della capacità di apprendere tramite la partecipazione attiva del bambino nel suo processo di apprendimento

Il nostro intervento educativo si orienta perciò verso la formazione integrale della personalità infantile rispettando l’unicità di ogni bambino e viene attivato attraverso un ascolto empatico e attento ai bisogni dei bambini e dei genitori. Attraverso il gioco, le attività e le routine le insegnanti cercano di stimolare i bambini per far emergere il loro vissuto, la propria storia e i legami affettivi.
Vogliamo facilitare l’incontro con il mondo esterno e, quindi, l’apprendimento di concetti, relazioni, differenziazioni, produzioni simboliche attraverso i linguaggi: logici, matematici, simbolo—grafico—pittorici, linguistici e motori.
Il nostro Centro Infanzia vuole contraddistinguersi per l’attenzione prioritaria alla persona: è per questo che il bambino viene messo al centro del nostro processo educativo come attore protagonista del proprio processo di crescita.

Il nostro progetto educativo

Descriviamo qui di seguito i documenti propri del Progetto Educativo e della Programmazione che CPS elabora, adotta e presenta ai genitori in ottemperanza al D.P.C.M. del 07/06/1994, art.7.6:
a. Progetto educativo d’istituto (P.E.I.)
b. Il Regolamento di Istituto
c. Progettazione educativa e didattica
d. Piano Triennale Offerta Formativa (P.T.O.F.) (Contratto formativo)
a. Progetto educativo d’istituto (P.E.I.)

a. Progetto educativo d’istituto (P.E.I.)

Il P.E.I. contiene le scelte educative ed organizzative e i criteri di utilizzazione delle risorse e costituisce un impegno per l’intera comunità scolastica.

Integrato dal Regolamento d’istituto, definisce, in modo razionale e produttivo, il piano organizzativo in funzione delle proposte culturali, delle scelte educative e degli obiettivi formativi elaborati dai competenti organi della scuola.
Contiene, inoltre, i criteri relativi alla strutturazione delle sezioni e degli spazi educativi, le offerte educative e la valutazione complessiva del servizio scolastico.

Il P.E.I. , Allegato n.1 alla Carta dei Sevizi, è esposto e consultabile nella bacheca posta in ingresso del centro infanzia.

b. Il Regolamento di Istituto

Il REGOLAMENTO D’ISTITUTO comprende le norme da osservare per il buon funzionamento del servizio, in particolare:
• Iscrizione, orari, apertura e calendario del centro
• Le rette e le modalità di pagamento
• I criteri di accesso alla sezione Nido e alla Scuola dell’Infanzia
• Le modalità di inserimento
• La giornata tipo
• Il corredo richiesto
• Lo scheda di menù
• Le modalità di comunicazione con i genitori
• Il rispetto degli orari del centro infanzia
• Le regole per l’utilizzo del giardino
• Le disposizioni sanitarie

Il Regolamento d’Istituto, Allegato n.2 alla Carta dei Sevizi, viene consegnato in copia ai genitori
all’atto dell’iscrizione del bambino.

c. Progettazione educativa e didattica.

La progettazione educativa e didattica viene elaborata annualmente dalle educatrici ed insegnanti con la Coordinatrice ed approvata dalla Presidente. Essa definisce gli obiettivi dell’azione educativa, progetta i percorsi formativi e le attività correlati, individua gli strumenti per la verifica e la valutazione dei percorsi educativo-didattici.

La Programmazione, Allegato n.3 alla Carta dei Sevizi, viene consegnata in copia ai genitori nella prima riunione dell’anno.

d. Piano Triennale dell’Offerta Formativa (P.T.O.F.) (Contratto formativo)

Il contratto formativo è la dichiarazione, esplicita e partecipata, dell’operato della scuola.
Sulla base del contratto formativo, la scuola deve:
• esprimere la propria offerta formativa;
• motivare il proprio intervento didattico;
• esplicitare le strategie, gli strumenti di verifica, i criteri di valutazione.
Il genitore deve:
•conoscere l’offerta formativa;
•conoscere gli obiettivi didattici ed educativi;
•conoscere il percorso per raggiungerli;
•esprimere pareri e proposte;
•collaborare nelle attività.

Il P.T.O.F., Allegato n.4 alla Carta dei Sevizi, è esposto e consultabile nella bacheca posta in ingresso del centro infanzia, può essere richiesto un duplicato alla segreteria della scuola al costo di € 5,00.

Verifica e valutazione del percorso pedagogico

La verifica e valutazione è un processo pianificato durante e alla fine del percorso pedagogico che riconosce o modifica la validità del percorso progettato ed effettuato per li raggiungimento degli obiettivi prefissati.
Le educatrici ed insegnanti del Centro Infanzia svolgono la verifica del percorso pedagogico attraverso l’osservazione costante e documentata del bambino, del suo interagire con i materiali, gli spazi e le relazioni per verificare le competenze e le progressive acquisizioni, come pure l’interesse per le cose e la comunicazione nel piccolo o nel grande gruppo; anche le risposte dei bambini alle proposte organizzative e di contenuto rappresentano strumenti per verificare la validità o i punti deboli del progetto educativo.

Le valutazioni sul singolo bambino vengono puntualmente comunicati ai genitori in sede di colloquio individuale con le educatrici/insegnanti.
Le valutazioni che riguardano la progettazione educativa e didattica di sezione, nonché la rilevazione della soddisfazione dei genitori sono oggetto di condivisione tra educatrici/insegnati in sede di riunione di collettivo.

Attualmente sono presenti al nido i seguenti laboratori:
laboratorio di lettura, laboratorio di inglese, laboratorio dimensione natura in outdoor, laboratorio colore, laboratorio di musica e psicomotricità con una professionista esterna.

SPAZI DELLA STRUTTURA

Gli spazi del servizio sono organizzati in modo funzionale all’utenza ospitata, alle attività educative e ludiche svolte e ai servizi. Viene assicurata la presenza di ambienti educativi e di gioco, per l’accoglienza e il commiato, spazi utilizzabili per il pranzo e le merende e destinati al riposo, del locale per l’igiene dei bambini e spazi all’aperto.

La sezione Nido dispone di sala per attività e centri di interesse, sala da pranzo e sala riposo. La sala per il riposo comprende lettini individuali.

La struttura dispone di cucina interna e sale pranzo arredate a misura di bambino, adeguate alle diverse fasce di età. I servizi igienici sono stati realizzati tenendo conto delle diverse età dei bambini con installazione di sanitari di dimensioni adeguate.
Lo spazio fisico e psicologico delle sezioni è rivolto alla valorizzazione sia del mondo interno del bambino, per porre attenzione alle sue emozioni, sia al mondo esterno, quello dell’azione, che favorisce l’acquisizione di competenze.

Strutturazione degli angoli di interesse nella sezione

Gli spazi riservati alle attività sono suddivisi in angoli di interesse:

  • angolo morbido per i più piccoli;
  • angolo dell’esperienza senso-motoria del corpo;
  • angolo dell’esperienza logica;
  • angolo dell’esperienza della comunicazione;
  • angolo del gioco simbolico.

Gli angoli di interesse si modulano sull’evoluzione dei bisogni del bambino: dallo spazio di entrata e di uscita, uno spazio di transizione tra famiglia e nido che, come un rituale costante, simbolicamente contiene la paura del distacco e rassicura rispetto al ritorno e dove infatti ogni giorno il bambino lascia e ritrova il proprio genitore, all’angolo dell’affettività, un luogo di accoglimento e di contenenza, agli spazi del movimento morbido e del movimento veloce, fino agli ateliers o centri di interesse  dove la relazione con l’esterno a sé si articola attraverso i momenti dell’incontro, della scoperta, della conoscenza, della possibilità di produrre modificazioni sul reale.
I bambini sono suddivisi in gruppi e poi ancora in piccoli sottogruppi secondo il livello reale di sviluppo e di interesse.

Strutturazione dei centri di interesse disponibili

  1. Manipolazione – grafico – pittorico
  2. Letture animate
  3. Musicale – percettivo
  4. Linguaggio
  5. Attività all’aria aperta e scoperta dell’ambiente.

Le attività di laboratorio vengono effettuate da esperti e dalle educatrici ,portano ricchezza di esperienze formative ai bambini. Di anno in anno vanno programmati i laboratori, diversamente utilizzati in base alla fascia di età. Nelle riunioni di inizio anno sarà data dettagliata informazione ai genitori riguardo all’attivazione degli stessi.

Il giardino

Un elemento importante nel nostro servizio educativo è la presenza del GIARDINO. L’area esterna rappresenta l’indispensabile completamento e prolungamento delle aree interne. Il gioco all’aperto è un bisogno intrinseco che dà ai bambini la possibilità di vivere esperienze che non possono essere offerte all’interno del nido. Come gli spazi interni anche gli spazi esterni devono essere progettati, cioè investiti dalla riflessione degli adulti.

ALIMENTAZIONE

Il Centro Infanzia  è dotato di una mensa interna con cuoca interna alla struttura.
Il Centro Infanzia prevede:
• colazione al mattino (ore 9.00/9.30)
• pranzo (ore 11.00/12.00 Nido e ore 11.30/12.30 Scuola dell’Infanzia)
• merenda al pomeriggio (ore 15.00/15.30 Nido e ore 15.15/15.45 Sc. dell’Infanzia)

Una alimentazione varia, equilibrata e modellata in base ai fabbisogni e ai gusti dei bambini, fornisce ad essi, in modo naturale e adeguato, tutti i principi nutritivi, le vitamine, e gli oligoelementi necessari ad una crescita armoniosa.
Il menù è stato elaborato dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana. È un menù studiato appositamente per soddisfare sia le esigenze nutritive, sia i gusti dei bimbi, rispettando la necessità di seguire una certa ciclicità nell’assunzione di determinati cibi anche in relazione alle varie stagioni e ai fabbisogni dei nostri piccoli, oltre a seguire un apporto calorico bilanciato.
Per quanto riguarda le diete speciali e qualora se ne presentasse la necessità  opportunamente certificata, sarà seguito uno specifico menu parallelo a quello standard.

Qualità alimentare. Si traduce nell’applicazione delle norme igienico-sanitarie per la preparazione e distribuzione degli alimenti. Standard:
• Osservanza del menù e delle linee guida emanate da ULSS 2 Marca Trevigiana;
• Osservanza del piano di autocontrollo contenente le norme igieniche per la produzione e somministrazione dei pasti;
• Monitoraggio microbiologico semestrale su alimenti e superfici e monitoraggio chimico-microbiologico biennale dell’acqua potabile.

ORARI E PACCHETTI

Le educatrici e le insegnanti conferiscono identità alle scansioni della giornata sia nelle attività di routine (es. pranzo e merenda, cambio ed igiene, nanna….) sia nelle attività relative alla programmazione educativo-didattica.
Ecco la giornata tipo:
07.30–09.00 Accoglienza
09.00–09.30 Igiene e Merenda
09.30-10.45 Attività programmate / nanna
10.45-11.15 Cambio e igiene
11.15-11.45 Pranzo
11.45-12.30 Igiene, preparativi per la nanna o gioco
12.30-13.00 Consegna ai genitori
13:00-14.45 Nanna
14.45-15.15 Risveglio, cambio ed igiene
15.15-16.00 Merenda
16.00-16.30 Giochi in sala e consegna genitori

Il nostro Centro Infanzia è aperto dalle 7:30 alle 16:30 con la possibilità di un prolungamento di orario fino alle 18:00.

Esiste la possibilità di scegliere:
– un tempo ridotto, dalle 7:30 alle 12:30/13:00;
– un tempo pieno, dalle 7:30 alle 16:30 con possibilità di prolungamento di orario extra;
– 3 giorni alla settimana consecutivi con tempo pieno.

CHI SIAMO/STORIA

Cooperativa Provinciale Servizi è una cooperativa sociale nata nel 1982, svolge servizi alla persona rivolti a diverse tipologie di utenza: bambini, persone anziane, persone con disabilità o in disagio sociale.

Dal 1994 opera nei servizi educativi per l’infanzia e progetta e gestisce Centri Infanzia:
1996: Centro Infanzia Casa Mia a Treviso
2007: Centro Infanzia “Primo Volo” per il Comune di Istrana
2021: Scuola dell’Infanzia “San Giuseppe” per la Parrocchia di Pero di Breda di Piave.

Nel nostro nido, vi lavorano le educatrici Marika, Chiara e Sabina nella sezione dei Pesciolini Rossi; nella sezione dei Pesciolini Gialli vi accoglieranno le educatrici Chiara, Paola, Alessia, Emily, Giorgia e Maria.

Previous articleArcobaleno
Next articleAsilo Nido C’era una volta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here