Vlady e Mirò, un letargo tutto da ridere

0
406

Su Rai Yoyo una nuova serie firmata Gruppo Alcuni

Grandi novità – e tutte da ridere! – in “casa Alcuni”, con la messa in onda su Rai Yoyo da lunedì 31 gennaio alle 15,20 della nuovissima serie in animazione “Vlady & Mirò”: 26 esilaranti episodi da 5’ per la regia di Sergio Manfio, coprodotti da Gruppo Alcuni con Rai Ragazzi, con il contributo POR/FESR 2014/2020 della Regione del Veneto. “Vlady & Mirò” rappresenta una novità per la società di produzione trevigiana anche per l’utilizzo della tecnica di animazione ‘slapstick’ – un tributo ai cartoon dell’infanzia amati da tutti – e ha impegnato per 18 mesi l’équipe, tutta italiana, di Gruppo Alcuni che si è dedicata alla realizzazione di questa serie.

SINOSSI DELLA SERIE – È inverno: gli abitanti di boschi e montagne si preparano ad affrontare la stagione fredda andando in letargo. In una grotta delle Dolomiti bellunesi, l’orso Miró e l’orsetto lavatore Vlady hanno deciso di trascorrere l’inverno insieme. Ma c’è un grosso problema: appena si addormenta, l’orso Miró comincia a russare, impedendo a Vlady di riposare! Riuscirà la coppia di simpatici amici a superare l’inverno?

In ogni episodio, il simpaticissimo orsetto lavatore cercherà un modo per riuscire a far smettere di russare il suo compagno di letargo. Sfortunatamente ogni idea di Vlady, dalla più fantasiosa alla più imprevedibile, risulterà fallimentare, suscitando grande ilarità e divertimento nel giovane pubblico. Infatti, ogni volta che riesce nell’impresa di fermare il respiro rumoroso di Miró, Vlady cade in un sonno profondo dove comincia a sognare di vivere bellissime avventure, sperando che possano durare tutto l’inverno. Puntualmente però viene svegliato di soprassalto: Miró ha ricominciato a russare! E al povero orsetto lavatore non resta che alzarsi e trovare nuove soluzioni per poter finalmente riposare.

Il regista Sergio Manfio a proposito della tecnica di animazione slapstick racconta la sfida e le complessità affrontate dal suo gruppo di lavoro: “Abbiamo deciso di adottare questa tecnica, molto complessa e oggi utilizzata raramente, quasi come una sfida che ci siamo posti, dopo esserci cimentati con successo in tante serie diverse per contenuto e stile. Lo slapstick prevede una modalità di sviluppo degli episodi in cui sono solo le azioni, spesso esagerate e surreali, a parlare quindi la mimica deve far emergere quanto non viene detto. Un’altra complessità della serie, ma sicuramente anche un suo plus, è il fatto che in ogni puntata tutto ruota sempre attorno al tentativo fallito di Vlady di addormentarsi, dato che è disturbato dal forte russare dell’orso Mirò. Da qui una incessante ricerca di gag visive e di innovativi escamotage per stupire lo spettatore, che non è solamente il bambino ma può essere tranquillamente anche l’adulto, e per portare a conclusione gli episodi. Insieme al team di sceneggiatori abbiamo dato vita a una divertente ‘macchina cattura-sogni’ che appare spesso e consente a Vlady di entrare nei sogni di Mirò e di interagire con lui e con i personaggi e gli oggetti che appaiono nel suo sogno”.

Il produttore Francesco Manfio commenta: “Siamo stati ispirati a creare questa serie durante Kidscreen 2020 e ora la presenteremo al Summit 2022. La trama è semplice e classica, con tutte le assurdità e le gag al centro del puro stile slapstick. Che, tra l’altro, deriva dal tradizionale batacchio di legno usato nella Commedia dell’Arte…”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here