La leggenda di Natale

0
333

Il video resterà a disposizione sulla pagina Facebook

Domenica 20 dicembre doppio appuntamento in streaming con LA LEGGENDA DI NATALE 2020: uno straordinario evento ideato da Gruppo Alcuni per le manifestazioni Natale Incantato del Comune di Treviso.

Senza spostarsi dal divano di casa sarà possibile assistere “in prima fila” a uno spettacolo magico, divertente e coinvolgente che ci trasporta negli angoli più belli della città.

In quest’anno particolare, in cui ogni tradizione viene modificata a causa delle precauzioni messe in atto per contrastare il coronavirus, anche LA LEGGENDA DI NATALE si adegua e si trasforma in un doppio evento GRATUITO in streaming per affascinare e coinvolgere i bambini e le famiglie.

Appuntamento domenica 20 dicembre alle 16,30 e alle 18,30 sulla pagina Facebook La leggenda di Natale-Passi da Gigante (https://www.facebook.com/LaLeggendaDiNatale). L’evento è stato ideato per le manifestazioni Natale Incantato 2020 del Comune di Treviso – Assessorato alla Cultura.

Come sempre i protagonisti dello spettacolo sono il Capi e l’Assistente, ovvero Sergio Manfio (che firma anche la regia) e Francesco Manfio, insieme agli altri attori de Gli Alcuni, da Fata Corolla e Fata Domenica a Polpetta e Caramella, fino al Mago delle Bolle giganti, con tanti altri personaggi come l’Uccello Cantastorie, Dante il serpente parlante, il Drago Biribago, Maga Cornacchia e la coppia di fenicotteri Lello e Lella, che sono i veri mattatori dei momenti dello spettacolo dedicati alle domande ai bambini.

Lo spettacolo ci porterà da Piazza dei Signori fino alla Piazza dell’Università, dalla Loggia dei Cavalieri alla Pescheria e a Piazza Rinaldi, realizzando una sorta di “cartolina” della città di Treviso, che viene vista anche dall’alto in una visuale sicuramente inconsueta.

L’interattività dello spettacolo viene garantita, oltre che dalla recitazione dei protagonisti, che si rivolgono spesso ai bambini a casa, anche dalle scritte in sovrimpressione che aiutano il giovane pubblico a dare le risposte.

LO SPETTACOLO: Anche quest’anno la perfida Maga Cornacchia vuole rovinare la magia del Natale. Per far questo ha rubato i 4 ingredienti magici che Babbo Natale mescola al fieno delle renne permettendo loro di volare. Come fare? L’Assistente vorrebbe andare a recuperare questi magici ingredienti, mentre il Capi, molto pauroso, non vorrebbe proprio farlo, lasciando così Babbo Natale a piedi!

Dopo una piccola discussione i due partono alla ricerca dei nascondigli, aiutati in questo dagli attori della compagnia che li aspettano nelle piazze e nelle zone più caratteristiche della città. Per ogni tappa c’è una canzone da cantare insieme e una danza da ripetere con loro, oppure una gag comica tutta da ridere, come quella che il Capi e l’Assistente recitano in un bianco e nero dal sapore antico…

I due protagonisti percorrono la città in lungo e in largo, seguiti anche dall’alto grazie alle bellissime riprese fatte con un drone, e riescono a recuperare il Lichene d’Islanda, il muschio della Groenlandia, il porcino del freddo e i 5 petali di ranuncolo necessari a donare alle renne la capacità di innalzarsi in volo.

Qui entrano in campo due simpatiche renne – realizzate in animazione negli studios di Gruppo Alcuni – e vediamo finalmente la slitta di Babbo Natale sfrecciare nel cielo sopra Piazza dei Signori!

Tutto è bene quel che finisce bene!

à Per tutti i bambini che durante lo spettacolo hanno risposto correttamente alle 4 domande fatte da Lello e Lella, c’è un regalo speciale! Basta compilare il form “Rispondi qui alle domande dello spettacolo” che si trova nel sito www.laleggendadinatale.it e prima di Natale il regalo arriverà via mail a tutti i bambini.

Un commento di Sergio MANFIO: “Quando siamo partiti il 1° novembre con i nostri spettacoli in streaming, abbiamo percepito notevoli resistenze da parte dei lavoratori del teatro a usare questo mezzo. Invece adesso stiamo assistendo a una serie infinita di proposte che vanno nella direzione che prima era osteggiata. Ovviamente siamo felici di questa ‘conversione tardiva’ e siamo contenti che qualcuno ci abbia seguito per questa strada. Desideriamo però sottolineare nuovamente che il nostro punto di partenza – realizzando il cartellone della rassegna del Teatro Sant’Anna – non era SEMPLICEMENTE una proposta di spettacoli ripresi per lo streaming. Noi volevamo infatti, come abbiamo fatto fino ad ora e come riproponiamo anche nella Leggenda di Natale, fare in modo che questo nuovo modo di fare teatro fosse un’occasione per un rinnovamento sostanziale della proposta, primo fra tutti la partecipazione attiva dei bambini da casa”. Tutte le informazioni e curiosità si trovano sul sito laleggendadinatale.it mentre lo streaming sarà fatto sulla pagina Facebook La leggenda di Natale (https://www.facebook.com/LaLeggendaDiNatale).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here