“ZeroVideo” in piazza

0
304
Scendere in Piazza … mettendosi in Gioco!

A distanza di pochi mesi dalle prime due edizioni, torna nel Centro Storico di Treviso l’evento ZeroVideo.

Nato grazie alla collaborazione tra il Comune di Treviso e la divisione locale della Tana dei Goblin, l’evento intende proporsi come momento di incontro, aperto alla cittadinanza, interamente dedicato a tutte quelle forme di gioco che perdurano nell’ombra del ben più diffuso e conosciuto mondo dei videogiochi.

Con questo evento il Comune di Treviso intende sottolineare il diritto al gioco (come sostiene la Carta dei Diritti delle Bambine e dei Bambini) per le bambine e i bambini ma anche per gli adulti, per gli anziani, per cittadine e cittadini che, attraverso il gioco stesso, possono recuperare e riscoprire tempi e spazi di qualità spesso dimenticati nella vita di tutti i giorni.

Troppe ore passate dai giovani davanti ai videogiochi tendono a renderli socialmente più isolati, mentre quel tempo potrebbe essere utilizzato in altre attività come studiare, leggere, fare sport, interagire con la famiglia e gli amici, socializzare attraverso i giochi da tavolo.

Il mondo dei Giochi da Tavolo è una realtà abbastanza di nicchia, almeno qui in Italia, e per quanto dotata di uno zoccolo duro di appassionati molto forte, informato e motivato, non è mai riuscita a far parlare molto di sé. Diversamente, all’estero, l’abitudine di dedicare le serate a partite in famiglia a dei bei Giochi da Tavolo non è mai passata di moda, e le scatole dei titoli dei quali parliamo e che ci appassionano sono vendute nei centri commerciali e non unicamente nei negozi specializzati, come avviene nel Bel Paese; non solo, l’industria del Gioco da Tavolo si è evoluta a tal punto da arrivare, oggigiorno, a produrre più di mille nuovi titoli all’anno, tutti prodotti dei quali il grande pubblico italiano non conosce l’esistenza, rimanendo nella convinzione che con il termine Gioco da Tavolo si intenda, ancora, solamente Monopoly (1935), Scarabeo (1938), Cluedo (1948), Risiko (1959) e Trivial Pursuit (1979).

Ovviamente negli ultimi ottant’anni il panorama ludico si è evoluto a dismisura, ed è per questo che la Tana dei Goblin, fondata ormai vent’anni fa (1997), nacque con il preciso scopo di diffondere in tutto il territorio italiano la cultura del gioco da tavolo moderno, fiore all’occhiello di molte realtà internazionali dal punto di vista del recupero di una socializzazione in presenza e del potenziamento, parallelo al gioco, di vari aspetti cognitivi dell’individuo; tale attività di promulgazione è, da sempre, intenzionalmente priva di qualsivoglia scopo di lucro o d’azzardo, in modo da non rischiare di “inquinare” con interessi economici i principi del proselitismo volontaristico che contraddistinguono l’operato della Tana dei Goblin, realtà associativa che all’oggi può vantare più di trenta affiliate sparse in tutta Italia e più di duemila associati.

Questa terza edizione di ZeroVideo avrà luogo domenica 29 maggio dalle 11 alle 19, ed interesserà numerose piazze del Centro Storico di Treviso; per l’occasione, al fine di aumentare la varietà e la qualità dell’offerta ludica, sono state coinvolte numerose associazioni locali, tra le quali abbiamo il privilegio di poter annoverare l’”Associazione Scacchistica Trevigiana”, la “Loggia degli Irrealisti” per il Gioco di Ruolo da tavolo, gli amici di “Arcana Domine” per il Gioco di Ruolo dal vivo, la “USacli C.B.I.” per il Calcio Balilla, l’associazione “Spazio Verdeblù” con il Ludobus, il Go Club “Veneto Go” per i Giochi Tradizionali dell’Estremo Oriente, e, ovviamente, la “Tana dei Goblin” di Treviso per quanto riguarda il Gioco da Tavolo.

Tutte le attività proposte saranno a libera fruizione del pubblico, e si concluderanno ufficialmente a Palazzo Bomben, dove dalle 17.30 si terrà una conferenza, promossa dalla “Fondazione Benetton Studi Ricerche”, nella quale il relatore, prof. Marco Dotti dell’Università di Pavia, parlerà dell’importanza del gioco e dei rischi legati al gioco d’azzardo. Al termine della conferenza avrà luogo un’esibizione degli allievi del Conservatorio “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto che eseguirà “La sinfonia dei Giocattoli” di Leopold Mozart.

Per qualunque informazione ed aggiornamento consultate la pagina Facebook dell’iniziativa (www.facebook.com/ZeroVideoTreviso/) scriveteci a zerovideo@gmail.com.

Vi aspettiamo!

Matteo Cesco Frare – Tana dei Goblin di Treviso