Progetto Operatori di Strada delle Parrocchie di Treviso

0
289
Il Progetto Operatori di Strada delle Comunità  Parrocchiali di Treviso, presente nel territorio a partire dal 1998, lavora per l'attivazione, il protagonismo e la partecipazione dei giovani e della comunità . I partner primari sono le 21 Comunità  Parrocchiali di Treviso e della sua prima periferia, rappresentate dai rispettivi parroci, con i quali si condividono i momenti di progettazione/verifica e le linee di lavoro per l’implementazione della progettualità .
Il progressivo sviluppo delle azioni progettuali, avvenuto nel corso degli ultimi anni, ha permesso di mettere in atto e consolidare delle strategie di lavoro finalizzate ad attivare processi di partecipazione e d'integrazione tra giovani (italiani e stranieri), comunità , ed istituzioni.
Diverse sono le aree di lavoro: l’area fondante è rappresentata dal lavoro di strada,potenziato dalla presenza del Mediatore Linguistico Culturale che favorisce l’aggancio e la creazione di relazioni significative anche con i giovani immigrati. La presenza di educatori (operatori di strada e mediatore) nei luoghi di aggregazione informale (bar, piazze, parchi, oratori) permette ai giovani di instaurare e consolidare rapporti che consentono loro di essere attori protagonisti di percorsi partecipativi e nell’attivazione di reti con altri soggetti della comunità .
Con i giovani, di età  compresa tra i 14 e i 30 anni, si realizzano delle iniziative e delle attività  a partire dai loro interessi e bisogni come ad esempio tornei sportivi, laboratori, concerti, corsi di giocoleria o breakdance. Oltre a permettere ai giovani di esprimere le loro potenzialità  creative, il progetto dà  anche sostegno a quei ragazzi che si trovano in particolari condizioni di difficoltà  (famigliari, relazionali, legate alla sessualità ,…), aiutandoli a trovare risposte ai propri problemi attraverso l’invio e l’accompagnamento ai servizi preposti e alle agenzie competenti.
Non è da trascurare, quindi, il lavoro di rete con gli enti, i servizi e le altre agenzie del territorio (scuole, associazioni,…) che prende forma, in particolare nel Coordinamento delle Politiche giovanili e di comunità  del Distretto 1 dell’AULSS 9. Efficaci si stanno dimostrando anche gli incontri con specifici servizi, in particolare con il SerT e le collaborazioni sempre pi๠frequenti con gli istituti superiori di Treviso.
I numeri di questi dieci anni
Tra i principali risultati ottenuti con il progetto ricordiamo brevemente i seguenti:
– progressivo sviluppo del progetto che attualmente coinvolge 20 comunità  parrocchiali di Treviso (all’inizio, nel 1998, erano solo sette);
– coinvolgimento ogni anno di circa 2000 giovani dai 14 ai 30 anni attraverso l’operatività  di strada e le altre attività  progettuali;
– realizzazione di numerose attività  di tipo ludico aggregativi (tornei sportivi, corsi di breakdance, giocoleria, cineforum, laboratori di percussioni e musicali, concerti, …)
– collaborazioni con alcuni istituti superiori di Treviso per la realizzazione di iniziative e percorsi formativi;
– coinvolgimento e supporto a gruppi e famiglie su tematiche legate alle problematiche giovanili;
– collaborazione con il mondo istituzionale in particolare con l’Aulss n 9 di Treviso (politiche giovanili, Ser.t. -servizio pubblico per le tossicodipendenze-, …
Le Parrocchie coinvolte nel progetto: Parrocchia della Cattedrale – Canizzano – Casier – Dosson – Frescada – S. Giuseppe – San Lazzaro – San Martino – San Nicolಠ– Sant’Agnese – Sant’Andrea in Riva – Sant’Angelo e Santa Maria sul Sile – Sant’Antonino – Santa Maria Ausiliatrice – Santa Maria Maddalena – Santa Maria Maggiore – San Zeno – Santa Maria del Rovere – Selvana – San Bartolomeo – Sacro Cuore.
e-mail: instrada@tin.it.