Progetto Nutrivending

0
171
Frutta, verdura, yogurt e latte nei distributori automatici
 
Il 30 novembre si è tenuto presso il Liceo “G. Berto” di Mogliano Veneto l’incontro di presentazione del Progetto Nutrivending promosso dalla società  Service Vending srl, dall’Associazione Italiana dei Distributori Automatici, dalla Facoltà  di Agraria dell’Università  di Padova e dalla Regione Veneto, che ha inserito il progetto all’interno del Piano Triennale Sicurezza Alimentare 2005-07.
Il Progetto Nutrivending nasce con l’obiettivo di proporre stili di vita pi๠sani ai cittadini educandoli al rispetto di tre punti fondamentali per il benessere corporeo: alimentazione varia ed equilibrata, regolare attività  fisica ed assunzione di cinque porzioni al giorno di frutta e verdura.
Nella vicina Francia l’aumento del numero di persone in sovrappeso ha portato alla drastica decisione della completa eliminazione dei distributori automatici dalle scuole, con Nutrivending, invece, si punta a sensibilizzare ed informare i cittadini in quanto uniche azioni realmente efficaci ed utili alla società  nel lungo periodo.
Il Liceo “G. Berto” è il terzo istituto del territorio Ulss 9 ad abbracciare tale programma introducendo dei distributori automatici con offerte alimentari alternative che vanno ad affiancare quelle tradizionali.
Nei distributori gli studenti potranno quindi trovare:
– frutta fresca (macedonia senza zucchero, frutta in pezzi ed intera)
– verdura fresca
– latte al cacao e yogurt (bianco, alla frutta, da bere con probiotici)
– succhi di frutta (con contenuto di frutta minimo del 70%, senza dolcificanti e zuccheri aggiunti)
– prodotti da forno (adatti ai celiaci perchà© senza glutine, senza grassi idrogenati e preparati con l’utilizzo di olio extra vergine di oliva o olio monoseme).
Nell’incontro sono state illustrate agli studenti norme di comportamento quali l’attenzione da dedicare alle etichette per verificare provenienza, ingredienti e valori nutrizionali del prodotto e l’importanza di fare cinque pasti al giorno dando loro il giusto peso in termini di apporto calorico.
Circa 8.000 studenti veneti sono già  stati direttamente coinvolti dal Progetto Nutrivending, i risultati evidenziano uno spostamento del 20% dei consumi dagli alimenti tradizionali ai nuovi prodotti proposti. La Dirigente Scolastica, Dott.ssa Carla Iorio, ha annunciato un’attività  di monitoraggio dei distributori per verificare l’impatto della nuova proposta anche sugli studenti del Liceo “Berto”.